postheadericon Vertenza Haemonetics

Giovedì prossimo, 18 luglio, al Ministero dello Sviluppo Economico della capitale, si potrebbero trovare soluzioni che portino alla tutela occupazionale dello stabilimento Haemonetics di Campolungo di Ascoli Piceno.

L'incontro avverrà insieme alle parti sociali.

L'obiettivo è vagliare le prospettive dell'azienda statunitense che ha come unico stabilimento produttivo in Italia quello di Campolungo, dove 185 dipendenti lavorano alla produzione di materiale per la gestione del plasma sanguigno nelle diverse fasi di approvvigionamento.

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito