postheadericon Conferma del rating della Regione Marche da parte di Standard & Poor’s

Lo scorso 26 luglio l'agenzia internazionale Standard & Poor's ha confermato il rating di controparte di lungo termine della Regione Marche al livello “BBB” con prospettive negative.



“Nonostante le limitate prospettive di crescita economica e l'andamento debole delle entrate ha commentato il presidente della Regione Gian Mario Spacca -, l'agenzia di rating ritiene che la buona gestione finanziaria della Regione consentirà di mantenere solidi risultati di bilancio, grazie soprattutto all'equilibrio dei conti sanitari”.



Standard & Poor's ha assegnato alla Regione anche un merito di credito indicativo pari ad “a+”, superiore quindi al rating della Repubblica italiana.

La valutazione è motivata, secondo l'agenzia, da un livello di indebitamento finanziario molto contenuto, da una robusta posizione di liquidità e da una valutazione molto positiva del management regionale.



Standard & Poor's ha riconosciuto anche come la Regione abbia adottato prudenti pratiche di bilancio, consolidato la capacità di generare flussi di cassa e confermato la tendenza all'equilibrio tra entrate e spese nonostante le misure nazionali di consolidamento fiscale.
 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito