postheadericon Porto Recanati. Donne nel mirino degli ex

Un impiegato recanatese di 51 anni non potrà più avvicinarsi alla moglie. Lo ha disposto il Gip del tribunale di Macerata Domenico Potetti che, su richiesta del procuratore capo Giovanni Giorgio, ha applicato nei confronti dell'uomo la misura cautelare del divieto di avvicinamento alla moglie.

Al 51enne vengono contestati i reati di violazione di domicilio, lesioni, minacce e violenza privata.
La donna era andata a vivere a Porto Recanati. Il 12 ottobre scorso il marito era entrato in casa e l'avrebbe presa a morsi, schiaffi e pugni.





Un divieto di avvicinamento per stalking è stato disposto anche nei confronti di un 20enne recanatese residente a Loreto. Dopo la fine della relazione con una 22enne aveva iniziato a perseguitarla. Minacce, molestie telefoniche e aggressioni. Il ragazzo l'aveva colpita anche con una testata al volto.

Dopo il no del Gip alla richiesta della misura cautelare la Procura aveva presentato ricorso al Tribunale del Riesame che ha disposto il divieto nei confronti del giovane.
 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito