No images
Home Maltempo, la situazione nelle Marche

 

VideoTolentino è in onda con i seguenti canali:

 

VideoTolentino    LCN 14 (CANALE 14)

VideoTolentino3  LCN213 (213 NEWS & LIVE)

VideoTolentino4  LCN610 (610 SPORT & MUSICA)

VideoTolentino5  LCN611 (RadioStudio7 TV)

 

Clicca sul menu VIDEO per vedere gli ultimi video caricati,

oppure vai su: http://www.youtube.com/user/VideoTolentino

 

Lo streaming al seguente link:

Canale 14 Live Stream: apri in VLC

 

Tel. 0733 974554 - Fax. 0733 972558 - Mail: info@videotolentino.it

 

postheadericon Maltempo, la situazione nelle Marche

E' stata un'alluvione record quella che ha investito le Marche a partire dal 10 novembre: con un picco di 487 mm di pioggia, quanti ne cadono in un'intera stagione, sul versante centromeridionale della regione, a Pintura di Bolognola, e medie fra i 239 e i 60 mm registrate fra l'11 e il 13 novembre mattina dal Centro funzionale multirischi della Protezione civile regionale.

Si sta tentando faticosamente di tornare alla normalità e si contano i danni: il presidente della Regione ha chiesto al Governo lo stato di emergenza e per questo sono in corso i sopralluoghi dei presidenti delle province e dei sindaci per avere il quadro esatto della situazione dai territori.

E' iniziata la conta dei danni anche per l'agricoltura, pesantemente colpita in tutte le zone della regione.





Si attenua ma non cessa l'emergenza maltempo nelle Marche dove si registra "una situazione di danneggiamento diffuso su tutto il territorio". Da oggi è prevista una tregua, che non sarà lunga ma consentirà di riorganizzare gli interventi in vista di un eventuale peggioramento.
Il governatore delle Marche Gian Mario Spacca ha intanto chiesto la dichiarazione dello stato di emergenza, mentre la senatrice marchigiana Camilla Fabbri ha presentato in commissione Bilancio un emendamento alla Legge di Stabilità per reperire fondi da destinare alle aree colpite.


Le situazioni più critiche si segnalano nei bacini dei fiumi Tronto, Chienti e Potenza. Nel Pesarese il livello di criticità si sta abbassando, mentre nell'Anconetano difficoltà si registrano ancora nel Fabrianese. Nel Maceratese lo straripamento del fiume Chienti a Sforzacosta ha provocato gravi danni alla rotatoria di Passo del Bidollo che porta allo svincolo della superstrada Val di Chienti. A civitanova, è stata messa in sicurezza la croce della chiesa del cristo re, piegata lunedì dal vento.


Sotto controllo gli invasi idrici, che sono ai limiti di guardia. Le piogge hanno continuato ieri a flagellare le zone dell'Ascolano, aumentando il rischio di frane (già 200 eventi, tra frane e smottamenti, lungo la viabilità minore).
 
InTV
Condividi

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito