No images
Home Riattivazione impianti risalita di Ussita, bagarre in aula

 

VideoTolentino è in onda con i seguenti canali:

 

VideoTolentino    LCN 14 (CANALE 14)

VideoTolentino3  LCN213 (213 NEWS & LIVE)

VideoTolentino4  LCN610 (610 SPORT & MUSICA)

VideoTolentino5  LCN611 (RadioStudio7 TV)

 

Clicca sul menu VIDEO per vedere gli ultimi video caricati,

oppure vai su: http://www.youtube.com/user/VideoTolentino

 

Lo streaming al seguente link:

Canale 14 Live Stream: apri in VLC

 

Tel. 0733 974554 - Fax. 0733 972558 - Mail: info@videotolentino.it

 

postheadericon Riattivazione impianti risalita di Ussita, bagarre in aula

Bagarre in Consiglio regionale sullo sblocco dei fondi per riavviare gli impianti di risalita di Frontignano di Ussita. L’argomento, finito in aula grazie a un’interrogazione del capogruppo di Fratelli d’Italia, Elena Leonardi, ha scaldato gli animi nonostante le numerose assenze.

"Era un atto che avevo depositato lo scorso 25 maggio- ha spiegato la Leonardi - che sosteneva la richiesta, fatta dal Comune di Ussita, di poter anticipare 200 mila euro per sostenere una veloce riapertura di parte delle seggiovie di Frontignano. In un’aula semivuota con un solo assessore presente e molti assenti del Pd, si è bocciato questo atto col quale si chiedeva, fra l’altro, di far confluire le risorse anticipate della contabilità speciale del terremoto per un intervento di riallineamento delle funi necessario al riavvio degli impianti delle due seggiovie di Frontignano”.

Polemica anche la Federcontribuenti: “Il Presidente Ceriscioli e la sua maggioranza in Consiglio devono prendersi le proprie responsabilità, ammettere di aver dato il colpo di grazia a quel minimo indispensabile per far rinascere Frontignano e per quanto possibile cercare di salvare il salvabile”.

A stretto giro è però arrivata la replica dall’assessore regionale Angelo Sciapichetti, presente in aula: “Si tratta di un allarme ingiustificato perché il progetto relativo agli impianti di risalita di Frontignano risulta approvato e finanziato, nell’ambito dello stanziamento complessivo dedicato al comune di Ussita per i danni derivanti dal terremoto a valere sui fondi speciali per la ricostruzione. L’ordinanza che stanzia i quasi otto milioni per Ussita è stata approvata - ricorda ancora Sciapichetti - quindi non c’è alcun bisogno di anticipazioni perché le risorse sono disponibili. Se il primo stralcio funzionale del progetto, per 200mila euro relativi all’avvio degli impianti di risalita verrà presentato, l’Ufficio speciale per la ricostruzione provvederà prontamente al suo finanziamento. Abbiamo perfettamente presente la rilevanza e serietà della questione. Abbiamo anche perfettamente presente l’importanza di questo progetto per il rilancio dell’economia di quel comprensorio ed è per questo che abbiamo lavorato con il massimo impegno per velocizzare tempi e procedure. Per questo motivo la mozione presentata dalla consigliera Leonardi, con le polemiche che ne sono conseguite, risulta essere strumentale e fuorviante, dettata più da interessi propagandistici che da effettiva volontà di dare una mano alla ricostruzione del tessuto economico e sociale di Ussita. Spiace che un consigliere regionale non conosca l’iter del procedimento”.

 
InTV
Condividi

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito