postheadericon A Castelraimondo la raccolta "porta a porta" col microchip raggiunge l'80%

Come già avvenuto nei Comuni di Petriolo, Civitanova Marche e Porto Recanati, anche Castelraimondo sta cominciando a vedere i primi positivi risultati dati dall'inserimento del microchip nel sistema di raccolta domiciliare dei rifiuti “Porta a Porta”.



Infatti dopo circa 2 mesi dall'inserimento del chip nei sacchetti blu e gialli la percentuale della raccolta differenziata è notevolmente salita.



Nello specifico, lo scorso mese di ottobre, la differenziata a Castelraimondo ha raggiunto e superato l'80% e facendo registrare una percentuale dell'80,13%.



Non meno importante anche il perfezionamento del servizio erogato da Cosmari nella sua interezza che ha visto diminuire sensibilmente gli abbandoni e i conferimenti errati e fuori orario.
 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito