postheadericon CRONACA: Maxi evasione, nei guai un imprenditore maceratese

Si è conclusa con la constatazione di un'evasione fiscale di oltre 10 milioni di euro con un'imposta evasa pari ad oltre 1,5 milioni di euro e un sequestro per equivalente dello stesso importo un'indagine svolta dal Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di nei confronti di un gruppo di imprese, di cui una formalmente domiciliata all'estero, riconducibili alla stessa persona fisica. Il titolare, iscritto all'AIRE, gestiva in prima persona tutte le operazioni sul territorio italiano, dove aveva come rappresentante legale un amministratore di facciata. Avviata anche la revoca dei benefici legati alla "zona franca urbana", istituita per il terremoto.
 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito