postheadericon PRESENTA ALL’UFFICIO IMMIGRAZIONE DOCUMENTAZIONE CONTRAFFATTA PER OTTENERE IL PERMESSO DI SOGGIORNO



Nel mese di gennaio scorso, un cittadino pakistano 29enne, aveva presentato presso l’Ufficio Immigrazione della Questura di Macerata un’istanza per il rilascio del permesso di soggiorno per motivi attesa occupazione.



I controlli effettuati da parte degli agenti sui documenti consegnati dallo straniero, consentivano di verificare la falsità degli stessi.



Alcuni giorni fa lo straniero, sicuro di averla fatta franca, si è ripresentato presso l’ufficio immigrazione per completare le procedure di rilascio del titolo richiesto ma anziché ottenere il permesso di soggiorno è stato deferito all’A.G. sia per il reato di falso, sia per la violazione di norme connesse alla legge in materia di immigrazione.

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito