postheadericon Civitanova, inaugurato il Treno Verde e presentate le buone pratiche della mobilità sostenibile in regione



Una piattaforma innovativa che mette in contatto chi viaggia e chi spedisce nella stessa direzione, mobilità e skateboard elettrici nelle aree interne della regione, filtri anti-inquinamento, mobilità dolce per i portatori di handicap e sperimentazioni da parte di alcune amministrazioni comunali.



Sono alcune delle buone pratiche di mobilità sostenibile raccontate questa mattina a bordo del Treno Verde, il convoglio ambientalista di Legambiente e Ferrovie dello Stato Italiane, realizzato con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e Tutela del Territorio e del Mare, arrivato oggi a Civitanova Marche (Macerata) e in sosta alla stazione della città adriatica fino al 16 marzo.



Sul Treno Verde, autorità, cittadini, aziende e start up stanno firmando il Manifesto per una mobilità a zero emissioni, dieci impegni per cambiare volto alle aree urbane e dare avvio a questa rivoluzione, a partire dall’adozione in ogni città di ambiziosi Piani urbani di mobilità sostenibile.



Venerdì 15 e sabato 16 marzo il Treno Verde continuerà ad ospitare gli studenti e le studentesse delle scuole cittadine, incontri, dibattiti e presentazioni.

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito