postheadericon SOSPESA LA CHIUSURA DEI NEGOZI DI CANNABIS LIGHT



La Procura di Macerata ha sospeso la chiusura dei negozi di cannabis light in attesa della pronuncia della Cassazione. 

Esattamente una settimana fa, il 9 maggio, il Questore di Macerata, Antonio Pignataro, aveva sospeso l'attività  di due negozi di cannabis light di Civitanova Marche per 15 giorni. Una battaglia, quella del Questore di Macerata, che viene portata avanti da un anno: nel caso in cui venissero rinvenute percentuali, anche minime, di tetraidrocannabinolo, il Questore ha ordinato di procedere alla sospensione delle attività  di cannabis light. Dopo l'annuncio del Questore, il Ministro dell'Interno, Matteo Salvini, aveva deciso di visitare a sorpresa anche la città  rivierasca in occasione della notizia che era arrivata dalla Questura del capoluogo.

E' di oggi la notizia che il Procuratore di Macerata, Giovanni Giorgio, ha sospeso i sequestri fino a quando la Cassazione non avrà  chiarito la situazione: i giudici si pronunceranno sulla questione molto dibattuta il 30 maggio.

Uno dei due negozi ha già  annunciato sui social la riapertura dell'attività  per il 24 maggio.
 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito