postheadericon Coronavirus. L'Asur ringrazia i sanitari di Medici Senza Frontiere dopo 2 mesi di intenso lavoro



41 strutture per anziani, 4 istituti penitenziari e 7 centri di accoglienza straordinaria nelle Marche. Qui hanno operato i sanitari di Medici Senza Frontiere che dopo 2 mesi di lavoro hanno concluso le attività e torneranno a iniziative in altre parti d'Italia. Hanno tracciato ieri un bilancio durante un incontro al quale erano presenti il direttore generale dell'Asur Nadia Storti e quello dell'Area Vasta 2 Giovanni Guidi. Operativi dal 23 marzo scorso, 15 professionisti tra medici, infermieri e addetti alla logistica. Agli operatori è stato consegnato un attestato di gratitudine dall'Asur.
 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito