postheadericon Nelle Marche criminalità infiltrata

Nelle Marche non c'è criminalità organizzata in forma "strutturata" ma gli investigatori segnalano "teste di ponte collegate a 'ndrangheta e camorra" e "aggregati associativi simili a mafia".



Il monito arriva dal procuratore generale di Ancona Vincenzo Macrì in occasione dell'inaugurazione dell'anno giudiziario, riferendo anche di segnalazioni per quanto riguarda "imprese impegnate in lavori sulla Quadrilatero e per l'allargamento dell'autostrada A14, facenti capo a personaggi campani collegati alla criminalità".
 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito