postheadericon La Regione Marche trasferisce fondi ai Comuni

Gli enti locali pagheranno fornitori e investimenti
La Regione Marche trasferisce 37,5 milioni di euro alle Province e ai Comuni, consentendo così di aumentare la capacità di spesa senza violare il Patto di stabilità, che permette agli Enti locali di pagare i fornitori e gli investimenti.



La Giunta regionale ha dato attuazione al “Patto di stabilità verticale incentivato per il 2013”.



Sono due le novità di quest'anno: al riparto partecipano i Comuni da mille e fino a 5mila abitanti, per la prima volta interessati al Patto di stabilità interno; possono essere pagati gli stati di avanzamento 2013 finanziati con l'utilizzo dell'8 per mille, ma solo per i soli Comuni che hanno usufruito di questa opportunità.



La ripartizione dei 37,5 milioni di euro destìna 9 milioni e 375 mila euro alle Province; 28 milioni ai Comuni: 14 a 128 Comuni da mille e fino a 5 mila abitanti e 14 a 65 Comuni sopra i 5mila abitanti.
 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito