postheadericon Video News del 25/03/2013

Video News Guarda il Video
Sanità Marche
Sanità, reazioni Comuni
Sanità Comuni dell'Anconetano
Sanità, protesta di sindacati e medici
Sanità, San Severino si riunisce il consiglio comunale
La protesta delle "Donne di Matelica" a Cerreto D'Esi
Incontro in Regione per l'emergenza abitativa
Stanziati i fondi per i danni dell'alluvione
A Fermo due progetti per aiutare chi le vittime di tratta
Ancona. Una statua dedicata alle donne vittime di violenza
Maltempo
Disperato ruba al cimitero l'energia per riscaldarsi
Rapinata una tabaccaia di Ostra Vetere
Sequestri di eroina e cocaina ad Ancona e Macerata
Sequestrati 50kg di cibi etnici
Scovati in Provincia di Macerata 26 lavoratori in nero
Il maltolo contro le cellule tumorali
Ancona. Un congresso sulle malattie respiratorie neonatali
Premiati a Fano i migliori potatori di olivo delle Marche
Maria Cannillo compie 103 anni




Sanità Marche
E' un vero e proprio terremoto quello che ha colpito la sanità regionale. La cura presentata dall'assessore regionale Mezzolani propone tagli su tutto il teriritorio regionale: un piano che, secondo il governo regionale, dovrà portare entro il 2013 ad un risparmio di 188 milioni di euro per evitare il commissariamento.
L'operazione  prevede la riconversione di 13 piccoli ospedali. Per 7 strutture si prevede la riconversione a valenza territoriale senza posti letto. Per altre sei è prevista la presenza di un punto di primo intervento: sono le case di lungodegenza, con funzioni basilari.
Questa manovra comporterebbe un risparmio di 50 milioni di euro, altri 20 dovrebbero arrivare dalla riduzione delle unità operative, 18 reparti dislocati in 12 ospedali verrebbero soppressi o accorpati.
 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito



Sanità, reazioni Comuni
Sabato mattina si è riunito in seduta straordinaria il consiglio comunale di Recanati. L'ospedale Santa Lucia, infatti, figura tra le sei strutture sanitarie, insieme a quelle di Sassocorvaro, Loreto, Cingoli, Tolentino e Treia, declassate a ospedali di lungodegenza.
Dopo 5 ore, l'assise comuale si è epressa con un secco no al piano di riduzione della rete ospedaliera delle Marche, che penalizza Recanati e tutto il territorio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito



Sanità Comuni dell'Anconetano
Affollata assemblea anche a Chiaravalle, organizzata dalla locale sezione del Partito Democratico, cui hanno preso parte anche i sindaci di Falconara, Monte San Vito Montemarciano e della bassa Vallesina, per protestare contro il piano di ridimensionamento della Regione.
L'ospedale di Chiaravalle è uno dei sette nelle Marche, insieme a Fossombrone, Cagli, Sassoferrato, Matelica, Montegiorgio e Sant'Elpidio a Mare, per i quali si prevede la trasformazione in case della salute a valenza territoriale, che non avranno posti letto ospedalieri.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito



Sanità, protesta di sindacati e medici
La riforma sanitaria delle Marche non piaca a sindacati e medici. Oggi è prevista una manifestazione alla fiera della pesca di Ancona: Cgil, Cisl e Uil criticano il nuovo assetto disegnato dall'assessore Mezzolani.
Domani andrà in scena la protesta dei medici: la mobilitazione è fissata per domani mattina a Torrette, con un'assemblea regionale.
Il piano del governo regioale prevede tagli di 551 posti letto, 795 per acuti, di 18 unità operative complesse. Il numero degli ospedali scende da 33 a 29.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito



Sanità, San Severino si riunisce il consiglio comunale
Anche San Severino si mobilit à difesa del suo presidio ospedaliero. “Un consiglio comunale aperto e manifestazioni di protesta forti contro l'ennesimo agguato ai danni dell'ospedale di San Severino Marche. I tecnici vanno ridimensionati e riportati al loro ruolo per restituire dignità ad un sistema, quello sanitario, messo in crisi e a repentaglio da decisioni scellerate”.
L'assessore comunale alla Salute, Vincenzo Felicioli, ed il sindaco di San Severino Marche, Cesare Martini, tornano a difendere il “Bartolomeo Eustachio” a seguito della presentazione, alle organizzazioni sindacali mediche regionali e locali, dell'ennesima ipotesi di riorganizzazione che porterebbe ad ipotizzare ulteriori tagli.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito



La protesta delle "Donne di Matelica" a Cerreto D'Esi
 
Hanno sfilato per le vie del centro di Cerreto D'Esi contro le industrie insalubri le “Donne di Matelica” insieme a quelle di Esanatoglia e della città anconetana.
Il corteo si è tenuto sabato scorso, e ha visto la partecipazione del sindaco di Cerreto, David Alessandroni, presente con fascia tricolore e gonfalone.
Il primo cittadino di Cerreto si è portato fino alla piazza centrale dove ha chiarito di essere sceso a manifestare, non contro il Sindaco di Matelica, ma a favore del territorio, della salute dei nostri figli e dei nostri nipoti.
Gli ha fatto eco il Sindaco di Fabriano, Giancarlo Sagramola, sottolineando che il compito di ogni primo cittadino è quello di raccogliere la protesta per farne una proposta.
Come Sindaco, Sagramola ha criticato fortemente il metodo adottato per l'applicazione della variante, preannunciando ricorso alla prefettura di Ancona e alla Regione Marche.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito



Incontro in Regione per l'emergenza abitativa
 
Misure adeguate per fronteggiare l'emergenza abitativa in atto, confronto sui provvedimenti già adottati dai singoli Comuni e modalità di utilizzo dei fondi regionali destinati al sostegno alla locazione.
Sono stati questi gli argomenti discussi, in Regione, nel corso di un incontro tra gli amministratori degli enti locali, i sindacati di categoria e l'assessore regionale all'Edilizia Antonio Canzian.
L'assessore ha aperto la riunione ricordando i 3,25 milioni di euro  che la Regione è riuscita a mettere in campo nel 2013 per contribuire a far fronte all'emergenza abitativa.
Canzian ha poi introdotto il tema del prossimo Piano triennale di edilizia residenziale pubblica, da costruire nel rispetto di tre principi guida: il recupero del patrimonio edilizio esistente, la fattibilità e la cantierabilità degli interventi.
 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito



Stanziati i fondi per i danni dell'alluvione
 
Sono 10,7 milioni di euro i fondi assegnati alla Regione Marche per rimediare ai danni causati dall'alluvione del novembre scorso.
Il risarcimento fa parte dei 250 milioni di euro previsti dal decreto firmato da Monti, a favore delle Regioni che sono state vittima di calamità naturali.
Un secondo decreto prevede invece la ripartizione di 105 milioni di euro nel triennio 2013-2015 per i danni subiti dalle regioni negli anni precedenti, comprese le eccezionali nevicate del febbraio 2012 nelle Marche e in Emilia Romagna.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito



A Fermo due progetti per aiutare chi le vittime di tratta
 
Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali-Dipartimento per le Pari Opportunità ha approvato e finanziato due progetti riguardanti persone vittime di tratta.
Le due iniziative sono state predisposte dall'Associazione On the Road Onlus, con il coinvolgimento attivo di diversi Enti  territorio di Abruzzo, Molise e Marche, tra cui la Provincia di Fermo.
I due progetti vogliono favorire l'accesso e la realizzazione di programmi individualizzati di emersione e prima assistenza a favore di donne e minori sfruttati nella prostituzione di strada, ma anche immigrati vittime di violenza e grave sfruttamento in ambiti lavorativi.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito



Ancona. Una statua dedicata alle donne vittime di violenza
 
E' stata dedicata proprio alle donne vittime di violenza la statua inaugurata ieri, domenica 24 marzo ad Ancona.
 
'Violata' è il nome dell'opera di Floriano Ippoliti, la prima statua in Europa dedicata alle donne vittime di violenza.
L'opera è il frutto di una sinergia tra Regione, associazioni femminili, privati e il Comune di Ancona che l'ha accettata in dono.
 
Nei giorni scorsi, inoltre, la presidente della Camera, Laura Boldrini, ha annunciato che solleciterà il Parlamento "affinché si approvi in tempi rapidi una legge contro il femminicidio".

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito



Maltempo
  • Pioggia e mareggiate
 
Piogge, vento forte e mareggiate oggi nelle Marche, dove la Protezione civile prevede fino a 50 mm di pioggia nell'arco delle 12 ore, a partire dai settori centro-settentrionali della regione. I venti raggiungeranno i 70 km orari lungo la fascia costiera, con onde di 3 metri sotto costa e 4 metri al largo. Possibili smottamenti e frane e un esondazioni localizzate.
Possibili precipitazioni nevose o di pioggia mista a neve sulle zone montane e altocollinari. Temperature in diminuzione.
 
Temperature
 
Min -1
Max 8
 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito



Disperato ruba al cimitero l'energia per riscaldarsi
 
Preso dalla disperazione per non riuscire a scaldare la sua famiglia, decide di allacciarsi ad una rete elettrica installata all'interno del cimitero cittadino.
È ciò che ha fatto uno straniero residente a Recanati che da almeno 5 mesi si serviva di un filo nascosto per portare l'energia del cimitero civico direttamente nella sua casa in campagna.
Il consumo eccessivo di energia ha fatto insospettire il titolare dell'impresa edile a cui era intestata la fornitura elettrica necessaria per i lavori di ristrutturazione di loculi e cappelline ed è scattata la segnalazione ai carabinieri di Recanati.
Attraverso il filo di collegamento elettrico i militari sono risaliti all'uomo che è stato denunciato dalla magistratura e che dovrà far fronte anche al risarcimento dei danni.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito



Rapinata una tabaccaia di Ostra Vetere
 
È stata aggredita e scaraventata a terra una tabaccaia di Ostra Vetere che sabato scorso stava chiudendo il suo negozio quando due banditi armati di pistole giocattolo si sono introdotti nel locale.
I rapinatori sono fuggiti con l'incasso a bordo di una Fiat Panda grigia.
Gli inquirenti non potranno servirsi delle telecamere installate lungo la via perché sono risultate disattivate.
 
 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito



Sequestri di eroina e cocaina ad Ancona e Macerata
 
Una coppia di greci è stata fermata allo sbarco da un traghetto nel porto di Ancona mentre viaggiava con 31 kg di eroina nascosti in un doppiofondo del bagagliaio dell'auto.
La Guardia di finanza e la Polizia di frontiera con l'aiuto di un cane antidroga hanno individuato 60 panetti di brown sugar nonostante fossero cosparsi di dentifricio.
Sul mercato il carico avrebbe fruttato 3,5 milioni di euro.
 
 
Un'altra operazione è stata portata a termine a Porto Sant'Elpidio sempre con l'aiuto di cani antidroga.
80 carabinieri di Civitanova Marche e Fermo e della provincia di Napoli hanno perquisito, su mandato della procura maceratese le abitazioni di una quindicina di pusher.
Nell'operazione è stato arrestato uno spacciatore a cui sono stati sequestrati oltre 2 etti di marijuana.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito



Sequestrati 50kg di cibi etnici
 
Sequestrati, dai carabinieri del Nas di Ancona, 50 kg di alimenti etnici in cattivo stato di conservazione.
Il sequestro è avvenuto in un negozio di cibi orientali a Civitanova Marche.
Per i titolari del locale è scattata una sanzione amministrativa.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito



Scovati in Provincia di Macerata 26 lavoratori in nero
 
 
I carabinieri di Macerata, durante 6 perquisizioni in alcuni night club e laboratori della zona, hanno scoperto 26 lavoratori totalmente in nero, tra i quali operai cinesi e ballerine di locali notturni.
Tra gli operai di un laboratorio anche una tredicenne cinese impegnata a incollare parti di tomaia con mastice.
Sei le persone denunciate e quattro le attività sospese, in cui e' stato rilevato che oltre il 20% dei lavoratori non era in regola.
Sono scattate sanzioni per oltre 50mila euro.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito



Il maltolo contro le cellule tumorali
Il maltolo potrebbe avere una funzione antitumorale.
È questo il risultato di uno studio dell'Universita' di Urbino che avrebbe individuato nel maltolo una proprietà che aiuterebbe a costruire classi di molecole che spingono al 'suicidio' le cellule malate.
Oltre all'ateneo di Camerino, quindi, anche quello di Urbino è impegnato nella ricerca contro il cancro.
 
Il maltolto è una sostanza naturale contenuta nel malto, nella cicoria, nel cocco, nel caffe' e in moltissimi altri prodotti naturali
 
 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito



Ancona. Un congresso sulle malattie respiratorie neonatali
 
Ad Ancona da tutto il mondo per confrontarsi sulle malattie respiratorie neonatali.
E' stato un congresso senza precedenti, quello ospitato nei giorni scorsi nell'Ospedale regionale di Torrette, e organizzato dall'Università Politecnica delle Marche.
Un congresso interamente in lingua inglese, cui hanno preso parte dieci relatori considerati tra i maggiori esperti al mondo nel settore, e provenienti, tra gli altri Paesi, da Germania, Irlanda e Stati Uniti.
Tante le tecniche di cui si è discusso, a partire dagli ausili meccanici per le patologie respiratorie, fino all'impiego delle cellule staminali e alla profilassi, anche prenatale, per cercare di ridurre l'incidenza di queste malattie.
 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito



Premiati a Fano i migliori potatori di olivo delle Marche
 
Si è tenuta nei giorni scorsi la dodicesima edizione del Concorso regionale “Le forbici d'oro” che ha visto come protagonisti 54 potatori di olivo provenienti da tutte le Marche.
Armati di forbici, seghetto e svettatoio, i concorrenti si sono sfidati a Fano, all'interno di un'azienda del luogo, nella potatura dell'olivo.
Al termine della prova Alberto Dolcini di Osimo è stato decretato il miglior potatore delle Marche per il 2013.
Un secondo posto, invece, tutto al femminile, quello assegnato ad Alessia Corvaro, che ha da poco concluso l'apposito di corso di potatura.
I primi 6 classificati avranno la possibilità di accedere all'11° Campionato Nazionale di potatura dell'olivo che si svolgerà in Umbria, ad Alviano il 5 e 6 aprile prossimi.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito



Maria Cannillo compie 103 anni
 
Un compleanno speciale quello che ha festeggiato venerdì scorso la settempedana Maria Cannillo che ha spento ben 103 candeline.
Nata il 22 marzo del 1910, Maria ha ricevuto gli auguri del sindaco, Cesare Martini.
Anche la redazione di VideoTolentino porge alla signora Maria i più sentiti auguri di buon compleanno.
 
 
 
 
Nella foto: la signora Maria

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito