postheadericon Civitanova. Lite tra un italiano e un tunisino, la Volante evita il peggio



Doveva ricevere 600 euro dal suo datore di lavoro e aveva deciso minacciarlo con la benzina. È accaduto ieri sera a Civitanova.

Un uomo del posto di 38 anni ha chiesto l'intervento della polizia dopo una lite con un marocchino, per cui temeva gravi ritorsioni.

I poliziotti del commissariato hanno trovato poco distante il nordafricano con una bottiglia di plastica in mano. Agli agenti l'uomo, regolare sul territorio nazionale, ha raccontato che il liquido era diesel e che avrebbe voluto intimorire il suo datore di lavoro minacciandolo di dargli fuoco.

Da oltre un anno, infatti, il ristoratore per cui aveva lavorato come cameriere, non gli aveva pagato il dovuto, circa 600 euro. Di recente gli avrebbe consegnato una carta prepagata per ritirare la somma ma il marocchino si sarebbe accorto, al momento del prelievo, che il conto era vuoto. A quel punto la situazione sarebbe degenerata. Ad evitare il peggio, l'intervento tempestivo della Volante. L'uomo è stato denunciato a piede libero.
 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito