postheadericon Macerata. Sette intossicati in ascensore, denunciati due adolescenti

Sono due ragazzini di 15 e 16 anni gli autori del raid nell'ascensore Garibaldi in viale Leopardi dove lo scorso 10 aprile sono rimaste intossicate sette persone: cinque commesse e due carabinieri.

Ieri i carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Macerata hanno denunciato i due adolescenti alla Procura Minorile di Ancona per i reati di procurato allarme, interruzione

di pubblico servizio, lesioni personali e getto pericoloso di cose.



Secondo quanto ricostruito dai militari che hanno visionato i filmati delle telecamere poste a sorveglianza dell'ascensore ed effettuato controlli nell'ambiente giovanile maceratese, i due giovanissimi, la sera del 10 aprile scorso, avevano diffuso una sostanza urticante tossica contenuta in uno spray, nella cabina dell'ascensore in viale Leopardi, per poi fuggire.



Ieri mattina, su delega del Procuratore della Repubblica per i minorenni di Ancona, Vincenzo Venezia, sono state effettuate le perquisizioni nelle abitazioni dei due adolescenti dove sono stati trovati e sequestrati gli indumenti e gli accessori utilizzati nel raid vandalico. I due ragazzi sono quindi stati fotosegnalati e sottoposti al rilevamento delle impronte digitali.



Intanto continuano le indagini per chiarire i contorni della vicenda e appurare l'eventuale coinvolgimento indiretto di altre persone.
 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito