postheadericon Ferite a morte: in teatro lo spettacolo della Dandini per ricordare il 25 novembre

In esclusiva nelle Marche, nell'ambito delle iniziative della “Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne”, questa sera al Teatro delle Api di Porto Sant'Elpidio e domani al Teatro Rossini di Pesaro, andrà in scena Ferite a morte.



Lo spettacolo, voluto dall'Assessorato ai Diritti e alle Pari Opportunità della Regione Marche e dall'AMAT, è scritto e diretto da Serena Dandini ed interpretato da Lella Costa, Orsetta de' Rossi, Giorgia Cardaci e Rita Pelusio. Una versione internazionale dello spettacolo, con la stessa Dandini sul palco, è stata rappresentata il 25 novembre alla sede delle Nazioni Unite a New York, dopo aver debuttato a Washington.



Ferite a morte è un progetto, oltre che uno spettacolo, e ha lo scopo di sensibilizzare l'opinione pubblica e soprattutto i giovani sul tema.



Nella stesura del testo la Dandini, con la collaborazione di una ricercatrice del CNR, ha attinto dalla cronaca e dalle indagini giornalistiche per dare voce alle donne che hanno perso la vita per mano di un marito, un compagno, un amante o un “ex”.









Inoltre il 3 dicembre in consiglio regionale si terrà un'assemblea aperta dedicata al contrasto della violenza di genere, a cui sono stati invitati a partecipare anche gli esponenti delle associazioni femminili attive a livello regionale. La Giunta Regionale presenterà all'Assemblea Legislativa delle Marche, come previsto dalla legge del 2008, un rapporto illustrativo sul fenomeno della violenza contro le donne, sullo stato di attuazione della legge e sui suoi possibili effetti.



 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito