postheadericon Spese della politica regionale, inchiesta alla fase conclusiva



E' arrivata alla fase finale l'inchiesta della Procura della Repubblica di Ancona che indaga sulle spese della politica al consiglio regionale delle Marche.



Il fascicolo è stato aperto dai magistrati dorici nel mese di ottobre dello scorso anno, quasi in contemporanea con quanto stava avvenendo in tante altre regioni italiane.



La Guardia di Finanza aveva acquisito documenti e atti nel periodo compreso tra il 2008 e il 2011: fatture, scontrini, ricevute e rendiconti annuali dei gruppi politici e delle somme erogate ai singoli consiglieri.



La prima parte dell'inchiesta, relativa al 2011, si era concentrata sulla somma di 389 mila euro di spese: ora sotto la lente della magistratura ci sono gli altri anni presi in esame da Procura e Guardia di Finanza.


Al momento, non ci sono ancora iscritti nel registro degli indagati, ma nel mirino della Procura anconetana sono finiti oltre 40 consiglieri regionali.

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito