postheadericon IL CERCHIO SI È CHIUSO

Si chiude, a Macerata, il cerchio sulla banda di pusher nigeriani. È stato infatti arrestato anche l’ultimo fuggitivo, A. E., 32 anni, la polizia lo ha catturato a Marsiglia. Gli viene contestata la cessione di almeno 300 dosi di eroina a ragazzi di ogni età, persino a studenti minorenni. L’ennesimo arresto messo a segno dalla Squadra mobile di Macerata, diretta dal commissario capo Maria Raffaella Abbate con la collaborazione delle autorità francesi, si inserisce nell’ampia operazione coordinata dal procuratore Giovanni Giorgio, grazie alla quale polizia e carabinieri a dicembre dell’anno scorso hanno smantellato un sodalizio di nigeriani che si erano spartiti la città in tre zone. Erano state 32 le richieste di custodia cautelare in carcere, con un totale di circa 4mila cessioni accertate. L’inchiesta era partita dopo la morte di Pamela Mastropietro.



 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito