postheadericon Si chiude un anno nero di crisi aziendali

Bilancio lavoro. Sono 160 le vertenze ancora aperte
Quello che si sta per chiudere è un altro anno nero di crisi aziendali. Sono però ancora tante le vertenze aperte che dovranno essere affrontate nel 2014.

Negli ultimi mesi sono stati firmati 201 accordi per hanno toccato marchi storici del made in Italy. Al ministero per lo Sviluppo economico si contano 70 vertenze archiviate, ma sono 160 quelle aperte.



Nel frattempo, si è chiuso il caso Indesit, che si era aperto a giugno con l'annuncio della direzione aziendale di un piano da 1425 esuberi. Dopo mesi di scioperi e trattative, qualche settimana fa è stato firmato l'accordo.



Nel Fermano, due sono state le vertenze che hanno segnato il 2013, relative al comparto agroalimentare, quella della Vinfood di Monteleone e la Monaldi di Petritoli.



Sul fronte della provincia di Ascoli Piceno è ancora aperta la vicenda della Haemonetics, la multinazionale americana che poco prima dell'estate aveva deciso la chiusura dello stabilimento di Campolungo.
 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito