postheadericon Ancona. Ambulante si dà fuoco in Prefettura



Un tunisino di 54 anni si è dato fuoco ieri mattina nell'atrio della Prefettura di Ancona nella sede distaccata tra via Matteotti e via Marsala.



L'uomo, un trasportatore ambulante residente a Falconara, era disperato dopo che gli era stato ritirato il libretto di circolazione. Il tunisino aveva fatto ricorso e ieri mattina, insieme alla moglie e due figlie era andato in Prefettura.



Gli uffici erano chiusi e l'uomo ha iniziato a protestare. Una volta riuscito ad entrare nell'atrio ha preso una bottiglia che conteneva liquido infiammabile e si è dato fuoco.



Soccorso, è stato trasportato all'ospedale di Torrette dove è stato ricoverato con ustioni di primo grado su braccia e tronco.
 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito