postheadericon Giovane indagata per aver mentito su un falso stupro

E' indagata per calunnia e false informazioni rese al pubblico ministero una 14enne che nel settembre 2012 disse di aver avuto un rapporto sessuale con 20enne un macedone


La studentessa raccontò alla madre di essere stata violentata, ma al Pronto Soccorso non vennero riscontrati segni di violenza. La ragazzina poi ritrattò dicendo di non ricordare niente dell'accaduto perché aveva bevuto troppo. La 14enne era lucida nel momento in cui si è consumato il rapporto, quindi pienamente capace di intendere e di volere.
 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito