postheadericon Autobus, nelle Marche i passeggeri dovranno salire dalla porta anteriore



Salire solo dalla porta anteriore, esibendo il titolo di viaggio agli autisti dei bus.



È quanto dovranno fare i viaggiatori che utilizzeranno i mezzi pubblici su gomma, nelle Marche, se vorranno utilizzare il servizio pubblico. L'obiettivo è quello di contrastare l'evasione tariffaria.



Su proposta dell'assessore ai Trasporti, Luigi Viventi, la Giunta regionale ha infatti modificato il Regolamento dei viaggiatori (in vigore dal 2005), introducendo l'obbligo della salita dalla porta anteriore degli autobus. La stessa disposizione è prevista nella proposta del nuovo contratto nazionale di lavoro degli autoferrotranvieri, ancora in discussione.



Disposizioni analoghe sono già in vigore nel Veneto e nella Provincia autonoma di Trento. Il provvedimento assunto dalla Marche dovrà essere recepito nei regolamenti di viaggio delle singole aziende. Se sprovvisti del titolo di viaggio i passeggeri potranno acquistare il biglietto a bordo o scendere dal mezzo.



Per i servizi urbani, nel periodo scolastico, l'obbligo della salita anteriore è derogato nelle fasce orarie 7-8 e 13-14 per evitare eccessivi allungamenti dei tempi di sosta alle fermate utilizzate dagli studenti.
 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito