postheadericon Coldiretti Marche, 600mila euro di fondi a rischio per burocrazia regionale “lumaca”



Seicentomila euro rischiano di non essere utilizzati dalle imprese agricole delle aree svantaggiate delle Marche.



A denunciarlo è la Coldiretti dopo i ritardi accumulati nella predisposizione del bando per i fondi europei destinati agli agricoltori che operano in queste zone.



Un problema grave, secondo la Coldiretti, perché andrebbe a togliere risorse preziose alle aziende in un momento di crisi.



“Nonostante le procedure fossero state definite già ad ottobre ha spiegato la confederazione , la Regione ha pubblicato il bando lo scorso 8 maggio, con scadenza mercoledì 15 maggio. Un lasso di tempo insufficiente a permettere alle imprese e ai Centri di Assistenza agricola di predisporre le domande, con il concreto rischio di non utilizzare i finanziamenti comunitari.



A rimetterci potrebbero essere oltre 300 aziende e allevamenti che lavorano nei territori cosiddetti svantaggiati, dove le caratteristiche del suolo e del clima rendono più difficile portare avanti la produzione agricola”.
 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito