postheadericon Crisi Indesit, interviene Sel Marche

"Ci aspettiamo una condanna forte dalla Regione"
La Indesit ha annunciato pochi giorni fa oltre 1400 esuberi in tre stabilimenti, di cui due nelle Marche, uno a Fabriano e l'altro a Comunanza.

“Siamo al tradimento del rapporto impresa-territorio scrivono i rappresentanti di Sinistra Ecologia e Libertà delle Marche - un ennesimo episodio di fredda e calcolata vicenda della globalizzazione e del capitalismo senza regole.



Di fronte alle scelte della “grande impresa” ci aspettiamo ora una condanna forte e chiara della maggioranza che governa questa Regione ed un impegno senza precedenti.



Le uniche scelte che abbiano visto in questi ultimi anni sono risultate improvvisate e dannose, come ad esempio quadrilatero, centrali bio-masse e rigassificatori.



Sinistra Ecologia Libertà ha proposto da tempo alcuni interventi urgenti per una concreta ripresa della programmazione in direzione di uno sviluppo socialmente sostenibile con al centro la piccola e media impresa di questa Regione, ed anche sul terreno di concreti strumenti di sostegno al reddito.

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito