postheadericon Arrestato l'accoltellatore de Le 4 Porte

Spacciava in casa dove era agli arresti domiciliari


I carabinieri del Nucleo operativo radiomobile della Compagnia di Macerata hanno arrestato l'egiziano che lo scorso marzo aveva accoltellato alla gola tre giovani nel pub Le 4 Porte di Macerata.



Il 20enne era ai domiciliari dove doveva scontare 14 mesi di reclusione per quella aggressione. I militari ieri notte lo hanno sorpreso mentre spacciava droga nel proprio appartamento nonostante fosse in regime di arresti domiciliari.



Il blitz è scattato dopo una serie di appostamenti. Nell'abitazione i carabinieri hanno trovato circa 150 grammi di cocaina, hashish e marijuana, per un valore di circa 3.500 euro.



A finire in manette anche un connazionale di 31 anni, disoccupato che condivideva l'appartamento col ventenne.



Entrambi sono stati condotti al carcere di Montacuto ad Ancona.

Dall'inizio dell'anno sono 14 gli spacciatori arrestati dai carabinieri dell'antidroga del Norm maceratese nel capoluogo e nei paesi vicini.
 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito