postheadericon Resta in carcere il rapinatore delle Poste a Civitanova

Il marocchino si è giustificato dicendo che lo aveva fatto per aiutare la madre
Ieri mattina in carcere a Camerino il Gip Enrico Zampetti ha convalidato l'arresto del marocchino di 23 anni di Monte San Giusto che giovedì scorso aveva messo a segno la rapina alla sede centrale delle Poste a Civitanova in via Duca degli Abruzzi con una pistola giocattolo.



Il rapinatore si è giustificato dicendo che lo aveva fatto per aiutare la madre, dal momento che in casa lavorava solo lei. Il giudice ha disposto la custodia cautelare in carcere ravvisando il pericolo di reiterazione del reato e il pericolo di fuga
 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito