postheadericon Saluta e va via in camper. La moglie: "Ci ha abbandonati"

Un sessantaquattrenne di Treia è finito sotto processo con l'accusa di abbandono del domicilio domestico


Un sessantaquattrenne di Treia è finito sotto processo con l'accusa di abbandono del domicilio domestico.



Una mattina di tre anni fa si era svegliato, aveva salutato la moglie ed era partito con il suo camper senza dare più notizie di sé, lasciando a casa la moglie e tre figli di cui uno minorenne all'epoca dei fatti.



Ieri in tribunale è stata sentita la ex moglie che ha ricostruito la vicenda.



L'avvocato dell'uomo ha spiegato che il treiese avrebbe abbandonato il tetto coniugale per le continue discussioni in famiglia. “Era diventato il capro espiatorio di tutto” ha raccontato il legale.
 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito