postheadericon Conceria del Chienti, due anni di cassa integrazione

Incontro a Tolentino tra il liquidatore e i sindacati
Il primo risultato per i 104 lavoratori della Conceria del Chienti è stato portato a casa. Venerdì scorso, dopo un lungo faccia a faccia, i sindacati, Cgil e Cisl, e il liquidatore dell'azienda, Marco Luppa, hanno raggiunto un accordo per due anni di cassa integrazione straordinaria per cessazione attività e messa in liquidazione.



I lavoratori, in attesa che venga liquidata la prima rata dell'ammortizzatore sociale, potranno usufruire dei benefici dell'accordo Regione Marche-sindacati-banche, in base al quale ogni dipendente potrà chiedere un anticipo di sei mensilità fino ad un massimo di 3.600 euro.





Sul futuro dell'azienda, è stato fissato un vertice il prossimo 4 luglio per discutere della Trading e della cooperativa.
 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito